Decreto Bersani sulle liberalizzazioni

Legge 248, 4 agosto  2006

conversione in Legge, dl 223,  4 luglio 2006  

Approvato al senato il 25 luglio e convertito in Legge alla camera, il 4 agosto

(Estratto art. 2,  comma 1, a-b,   sui Servizi professionali)

Art. 2

comma 1)    In conformità al principio comunitario di libera concorrenza ed a quello di libertà di circolazione delle persone e dei servizi, non chè al fine di assicurare agli utenti un'effettiva facoltà di scelta nell'esercizio dei propri diritti e di comparazione delle prestazioni offerte sul mercato, dalla data di entrata in vigore del presente decreto sono abrogate le disposizioni legislative e regolamentari che prevedono con riferimento alle attività libero professionali ed intellettuali :

a)  l'obbligatorietà di tariffe fisse o minime ovvero il divieto di pattuire compensi parametrati al raggiungimento degli obbiettivi perseguiti;     (ndr "Patto quota Lite")
b)  il divieto, anche parziale, di svolgere pubblicità informativa circa i titoli e le specializzazioni professionali, le caratteristiche del servizio offerto, nonchè il prezzo ed i costi complessivi delle prestazioni secondo criteri di trasparenza e veridicità del messaggio il cui rispetto è verificato dall'ordine;

(Nota AS.AR.GI.  - i precedenti paragrafi a), b),  sono stati totalmente recepiti nel gennaio 2007 da Codice Deontologico Forense, opportunamente modificato in merito,  ed ulteriormente modificato nel  Giugno 2008,  per adeguarlo a rilievi della AGCM, che aveva evidenziato alcune lacune applicative della Legge, anche se marginali)

__________________________________

Vedi anche il testo completo del DL, convertito in Legge il 4 agosto, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 186 dell'11 agosto 2006 - Supplemento Ordinario n. 183

Vedi anche  la relazione della Autority della Concorrenza e del Mercato,  su cui in parte si basano le logiche di attuazione del DL Bersani.     
(Autority)

 


Nota della AS.AR.GI.

In riferimento al presente Decreto,  notiamo, che a prescindere dalle modalità di presentazione dello stesso e ad alcune disposizioni  per lo meno discutibili,  queste "Liberalizzazioni" sono di elevato interesse sia per i Cittadini,  come anche per i Professionisti che offrono assistenza in merito.

- I Cittadini si vedranno offrire maggiore varietà di Servizi, a prezzi diversificati, con possibilità di prestabilire per iscritto condizioni e costi,  il tutto a mezzo di accresciute informazioni,  cessando il divieto alla pubblicità dei servizi offerti e loro costi.

- Professionisti capaci e dinamici, potranno cercare di accrescere la propria dimensione, facendosi conoscere per la varietà e professionalità dei servizi offerti e per Tariffe concorrenziali.

< Home

******************